Monthly Archives: June 2014

Lesioni, come compilare il modello di constatazione amichevole (Cid)

assicurazioni_h_partb

La Cassazione con Sentenza n. 14092/2014 ha stabilito che nel modulo blu di constatazione amichevole di incidente è necessario riportare chiaramente la dinamica del sinistro ma soprattutto riportare nel massimo dettaglio possibile le lesioni subite. Solo in questo caso si potrà avere un risarcimento rapido ed equo.

 

Ecco cosa fare in caso di sinistro o incidente con lesioni, bisogna subito riportare nel Cid le lesioni presunte o subite, in caso contrario può capitare che la compagnia assicurativa eserciti il diritto a non risarcire il danno per incompletezza del Cid. In poche parole, il Cid dove non vengano denunciate le lesioni fisiche può pesare negativamente sulla richiesta di risarcimento da parte del danneggiato.

Nello specifico della Sentenza di cui sopra la Cassazione si è espressa sul caso di due donne che chiedevano il ristoro per il colpo di frusta subìto. I giudici di primo e secondo grado hanno respinto l’istanza ritenendo il danno non dimostrato. La Corte di appello ha rilevato che il verbale di constatazione amichevole non menziona affatto le lesioni e perciò lo ha ritenuto inattendibile e non probante. Anche perché non ci sono ulteriori acquisizioni istruttorie diversi elementi di convincimento.

Va precisato che con il verbale d’incidente delle Forze dell’Ordine, come stabilito dalla stessa Cassazione, le lesioni riportate nello stesso verbale sarebbero state riconosciute. Resta dunque fermo il valore del verbale di Forze dell’Ordine.

About Giovanni Romito

Comunicatore e operatore di marketing, esperto in comunicazione delle Compagnie Assicurative, Banche e Agenzie di Investigazione.